martedì, gennaio 05, 2010

Frutti di mare

UN PO’ DI SATIRA
tra una sberla e l’altra
allevia spesso il dolore

Ministro alle vongole



L’evento politico di fine 2009 è stato il ministro Zaia che, a tiggì unificati,
 ha messo il cappello su un maxisequestro di pesci e molluschi congelati
 spacciati per freschi.
L’evento politico di fine 2008 era stato il ministro Zaia che, a tiggì unificati,
aveva messo il cappello su un maxisequestro di pesci e molluschi congelati
spacciati per freschi.
Sarebbe facile prefigurare l’evento politico di fine 2010, se non fosse che Zaia,
in quel periodo, potrebbe fare il Presidente del Veneto:
probabile che, nel caso, si limiti ad un’autoattribuzione di un minisequestro
 di cozze lagunari avariate.
Da sempre Guardia Costiera, Nas e analoghi avversari delle sofisticazioni alimentari
 ritirano dal mercato cibi scaduti o scadenti:
sarà capitato pure durante i governi Andreotti, Spadolini o Prodi.
Ma per avere un ministro dell’Agricoltura che indicesse conferenze stampa
 infierendo su vongole puzzolenti c’è voluta la Lega.
 Cosa ci eravamo persi.
Enzo Costa

2 commenti:

una ha detto...

le vongole sarebbero poi le cozze?
Le cozze puzzolenti dei cieloduristi.

una

Enzo Costa ha detto...

La ringrazio per la pubblicazione del mio articolo. Un saluto cordiale.
Enzo Costa